Quando i treni erano lenti…

Quando da bambino prendevo il treno nasceva una magia particolare, anche se la destinazione non era sempre piacevole. Mi sentivo importante. I treni erano abbastanza lenti da consentire di affacciarsi al finestrino e godere dello scorrere del paesaggio. C’era il tempo di contare le pecore nei campi, di essere seguiti da un’auto e salutare qualcuno che ti stava guardando. Quando si attraversava una città, mi piaceva sbirciare nelle finestre delle…

Il giro del mondo in 65 quotidiani

Ricordo il sorriso del ragazzo cingalese a Kandy, che avrebbe voluto chiedermi cosa ci potessi capire.  Ricordo il gatto sulla cassa del negozio che li vendeva ad Istanbul, vicino alla pasticceria dell’omone dalla barba bianca. Ricordo il profumo di spezie che c’era intorno alla bancarella a Damasco. Ricordo Balengo che me ne fatto omaggio a Zanzibar. Non saprei dire quando ho cominciato a collezionare quotidiani, non avevo intenzione di farne…

Ricordi che perdono colore 3

Non poteva durare tutta la vita! Ho messo fine alla ricerca di foto e diari di vecchi viaggi di lavoro e non, persi in un trasloco. Una ricerca durata anni, perché non volevo rassegnarmi all’idea di non avere più immagini e parole di un periodo emozionante della mia vita. Quando i ricordi saranno stinti ed anche il bianco e nero della memoria diventerà tutto grigio non resterà più testimonianza del…

Ecco perché!

Prima di aprire il blog ero davvero pacoinviaggio. La valigia sempre pronta, ogni settimana in un paese diverso. Ero così abituato a viaggiare da non sentire più l’esigenza di dover avere un’immagine per ricordare i luoghi e le esperienze che stavo vivendo. Poi mi sono fermato, fisicamente intendo e dopo qualche tempo è nato il blog. Volevo convincermi che partire non è l’unico modo di viaggiare. In realtà avevo bisogno…

“Facimmece nu blues”

  Avevo 10 anni, forse 11. In casa avevamo un televisore Telefunken in bianco e nero che aveva tre tasti: uno lo accendeva, su di un altro si vedevano RaiUno e RaiTre e sull’altro altri canali, a volte si e a volte no. Quella sera trascinai davanti a quel televisore la mia scrivania apparecchiata per la cena, perché trasmettevano il concerto del cantante del quale avevo comprato la mia prima…

Il mare e la plastica

Il primo impatto non è stato piacevole a causa di un nuvolone nero e della voglia di tornare sulla spiaggia di Calamosche. Poi Matty stacca la maniglia dal suo secchiello e mi dice “Giochiamo a lanciarci il boomerang che non torna?” Il sole taglia le nuvole con l’aiuto del vento e restiamo a giocare in un mare splendente e profumato, divertendoci come matti fino al tramonto quando un moderno carrettino,…

Cenerentola, cenerentola, cenerentola…

Ci sono giorni nei quali, senza nessuna volontà, ti ritrovi a viaggiare nel passato. Un susseguirsi di situazioni che ti portano indietro nel tempo, ma tanto indietro: questo è uno di quelli. Attraverso il quartiere dove sono cresciuto, con indifferenza. Non vivo qui da anni e quasi non sento di appartenere più a questo luogo: una sensazione che mi infastidisce ogni volta. Passo sotto una finestra a piano terra sempre…

Vendicari: pace assoluta

Il mio approccio con la meditazione è stato un fiasco. La mente viaggia per i fatti suoi e la confusione regna sovrana; altro che pace interiore, altro che armonia con il mondo esterno. Continuo a provare invidia e diffidenza verso chi medita, verso chi è in equilibrio. Durante il viaggio in Sicilia di quest’estate, sono andato nella Riserva Naturale di Vendicari. Arrivare sulla spiaggia di Calamosche è stato piacevolmente faticoso:…

Un altro giorno di vita

E’ un momento piacevole, un rituale magico. Apro un cassettino di legno fatto con le mie mani, srotolo il cordino della copertina di pelle che racchiude le pagine coi bordi ingialliti dal tempo comprato a Zanzibar, apro l’astuccio della penna Dupont regalatami per la mia prima festa del papà e comincio a scrivere. Emozioni e pensieri che partono dal cuore ed arrivano alla mente, dove subiscono qualche ritocco, che rileggerò…

Ricordi che perdono colore 2

Non poteva durare tutta la vita! Ho messo fine alla ricerca di foto e diari di vecchi viaggi di lavoro, persi in un trasloco. Una ricerca durata anni, perché non volevo rassegnarmi all’idea di non avere più immagini e parole di un periodo emozionante della mia vita. Quando i ricordi saranno stinti ed anche il bianco e nero della memoria diventerà tutto grigio non resterà più testimonianza del mio passaggio…