In viaggio con Matty: Haus des Meeres

casa del mare1

“Paky, hai fatto proprio male a non venire alla Casa del Mare.  Ho visto delle formiche che portavano delle foglioline in un tubo. Ho visto un alligatore, delle razze, dei pesci che non so come si chiamano. Poi ho messo la testa in una cupola e ho visto delle meduse, i cavallucci marini e i serpenti.”

“Fammi pensare… aspetta un attimo. C’erano dei pesci tutti colorati, la tartaruga di mare e lo squalo martello.”

 “Paky quando torniamo a Vienna, vieni anche tu alla Casa del Mare, c’è anche una terrazza con il bar.”

“Dobbiamo comprare una casa a Vienna, vicino la Casa del Mare, così possiamo andarci quando vogliamo.”

Questo è mio figlio Mattia, 7 anni. Sono passati un po’ mesi dal nostro breve viaggio a Vienna ma lui, ancora oggi, mi racconta della sua visita alla Haus des Meeres.

 

(le foto, dove non è presente, sono di Mattia)

 

Curiosità, fantasia, integrazione, sono tutti comportamenti che vanno alimentati quotidianamente con i bambini, ma trovano la massima espansione IN VIAGGIO. Ne sono convinto e cerco di infondere in mio figlio questa esigenza aspettando il giorno un cui potrà e vorrà scoprire il mondo da solo.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *