Ultime notizie dal Sud

Con le nuvole o senza, il cielo della Patagonia sembra sempre basso, smette di essere l’immensa volta celeste di altre latitudini per schiacciare il viaggiatore”.

Un viaggio alla “fine del mondo” per raccontare una “regione scomparsa”, attraverso l’incontro con persone magiche e semplici. Nostalgia, malinconia, stupore, sconfitta, riscatto. Sono sempre forti i sentimenti che scatena Sepúlveda, resi più reali dalle foto di Daniel Mordzinski. Sognare una terra leggendaria minacciata dalle privatizzazioni, respirandone la polvere, assaporandola con calma, perchè “sbrigarsi è il modo migliore per non arrivare, hanno fretta solo quelli che scappano”: io non ho fretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *